PER LA TUA PUBBLICITA' SULLE NOSTRE FREQUENZE:
0585 777 625 oppure commerciale@contattoradio.it
Cronaca
Un'altra morte sul lavoro
Scritto da Redazione WEB    Mercoledì 26 Maggio 2010 13:03    PDF Stampa E-mail
Notizie - Cronaca
Muore operaio ad Avenza schiacciato da una lastra di marmo.

Nuovo tragico incidente sul lavoro. Un autotrasportatore, Claudio Bertolini, 58 anni, è morto oggi in un incidente sul lavoro accaduto nella zona industriale di viale Galilei, vicino al casello autostradale di Carrara. L'operaio è rimasto schiacciato tra un blocco di marmo e un container che l'autista di un carrello elevatore stava movimentando nel deposito della ditta Tekno Spedizioni. Bertolini lascia la moglie e due figli.

I medici del 118 che sono intervenuti per oltre un'ora hanno cercato di rianimare l'operaio, che però è morto all'arrivo in ospedale. Sul posto stanno eseguendo i rilievi la polizia, i vigili urbani e tecnici della Asl di Massa Carrara. Tra i primi ad accorrere sul luogo dell'incidente il sindaco di Carrara Angelo Zubbani e l'assessore Roberto Dell'Amico.

 
Un gruppo di neofascisti ha minacciato Radio Popolare di Milano. GUARDA IL VIDEO
Scritto da Redazione WEB    Lunedì 02 Novembre 2009 09:54    PDF Stampa E-mail
Notizie - Cronaca

Poco prima delle 13 di Domenica 1 Novembre una ventina di persone di Casa Pound, Cuore Nero e Blocco Studentesco è arrivata davanti alla sede milanese della radio con uno striscione con scritto: “Un fascio non ha prezzo, per tutto il resto c’è Radio Popolare”.

Dalle immagini delle telecamere si vede che provano ad entrare nella sede ma che, trovando la porta sbarrata, la coprono di adesivi, mentre altri – alcuni con il casco e altri con il cappuccio in testa - urlano slogan e sventolano bandiere. I redattori di Radio Popolare usciti per capire l’accaduto vengono accolti con lo slogan “comunisti di merda”.

Il messaggio intimidatorio è chiarissimo: se dai spazio alle voci democratiche e antifasciste – come nel caso delle manifestazioni di venerdì scorso contro il convegno della destra a Bergamo – te la dovrai vedere con noi fascisti. Oggi un raid con striscioni e adesivi, domani chissà.



Le lavoratrici e i lavoratori di Contatto Radio Popolare Network esprimono la loro solidarietà e la loro vicinanza alle colleghe e ai colleghi di Milano.

 
Politeama sotto sequestro
Scritto da Redazione WEB    Venerdì 07 Agosto 2009 15:05    PDF Stampa E-mail
Notizie - Cronaca

Carrara - Il Tribunale di Massa, in seguito ad una perizia effettuata dai Vigili del Fuoco, ha deciso di porre sotto sequestro lo stabile che alcuni mesi fa aveva dato evidenti cenni di instabilità, con l'esplosione di alcuni piloni portanti presenti nel salone di ingresso del teatro. La motivazione è gravissima: pericolo di crollo parziale o totale.

Soddisfazione è stata espressa da parte della FAI e del Comitato di Difesa del Politeama attraverso un comunicato stampa: "il tribunale di Massa si sveglia dopo 20 anni di denunce da parte del Gruppo Germinal FAI e del Comitato di Difesa del Palazzo Politeama, e sequestra i palazzo:pericolo di crollo parziale o totale di uno dei più grandi teatri della toscana. L'incuria, la cattiva gestione dei lavori di ristrutturazione e manutenzione da parte della ditta Caprice SRL che per poter speculare su maggiori metri quadri ha distrutto le scale antincendio, soprelevato il tetto con il cemento armato e non ha previsto nessun tipo di rinforzi alle fondamenta del palazzo,hanno portato allo stato di cose attuale."

 


Pagina 31 di 31

CONTATTO RADIO

Sede legale, amministrazione, redazione e studi:
Via Loris Giorgi 3 - 54033 - Carrara (MS) - ITALY

Materiale promo audio e riviste:
c.a: Simone Lazzaroni

Telefoni: (+39) 0585 777625