PER LA TUA PUBBLICITA' SULLE NOSTRE FREQUENZE:
0585 777 625 oppure commerciale@contattoradio.it
Alluvione, Carrara nuovamente sott'acqua
Scritto da Redazione    Mercoledì 05 Novembre 2014 17:03    PDF Stampa E-mail
Notizie - Cronaca

alluvione2014Tra le 5 e le 6 di questa mattina, l'argine destro del fiume Carrione ha cedut causando l'allagamento delle aree circostanti, colpendo soprattutto le zone di Avenza e Marina di Carrara. Interessate diverse abitazioni della zona, con le persone che sono salite ai piani alti. Lo riferisce la Sala operativa della protezione civile regionale, che riferisce di 5mila famiglie sfollate, evacuate con i gommoni le persone più a rischio. Nel punto del cedimento dell'argine squadre sono al lavoro per cercare di contenere la fuoriuscita dell'acqua con blocchi di marmo.

Di seguito, il sindaco di Carrara Angelo Zubbani commenta l'accaduto ai microfoni di Popolare Network.

E' stato istituito il Punto di Accoglienza e Prima Emergenza presso il complesso di CARRARAFIERE (a Marina di Carrara in Via Maestri de Marmo). Dal Comune si comunica inoltre il divieto di utilizzo per usi alimentari dell'acqua proveniente dal pubblico acquedotto: queste le zone della città interessate dall'ordinanza: Carrara centro, Carrara Via Codena, località San ceccardo, Fossola, San Luca, Bonascola, località Stadio fino a Via Carducci, Miseglia, Colonnata, Zona Ospedale e zone limitrofe.

A seguito dell'ordinanza, sono state disposte le autobotti attrezzate per il rifornimento di acqua potabile nelle zone interessate dal divieto (qui elenco)

il Servizio Idrologico della Toscana avverte che l'allerta è estesa fino alle 15.00 di venerdì 7 novembre.


ASCOLTA // SCARICA
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (notiziario_05_11_2014_12_30.mp3)Sindaco Zubbani al GR di Popolare Network (edizione 12.30 del 5-11-2014)Ascolta o scarica il file636 Kb
 

CONTATTO RADIO

Sede legale, amministrazione, redazione e studi:
Via Loris Giorgi 3 - 54033 - Carrara (MS) - ITALY

Materiale promo audio e riviste:
c.a: Simone Lazzaroni

Telefoni: (+39) 0585 777625