PER LA TUA PUBBLICITA' SULLE NOSTRE FREQUENZE:
0585 777 625 oppure commerciale@contattoradio.it
Cultura
La Lunigiana si veste d'Africa
Scritto da Redazione    Giovedì 24 Luglio 2014 18:41    PDF Stampa E-mail
Notizie - Cultura

Dal 27 luglio al 3 agosto, al parco discoteca "Il Nido" di Villafranca in Lunigiana, sarà di scena l'edizione 2014 del Mama Africa Meeting, divenuto ormai uno fra i tradizionali e consolidati eventi clou dell'estate lungianese, promosso ed organizzato da Arci Toscana e comitato provinciale Arci Massa-Carrara.


Il festival, nato nove anni fa per iniziativa dell'attuale direttore artistico Francesco "Chico" Rossi e di un piccolo circolo Arci lunigianese, l'Arci Torrano Cultura e Solidarietà, è diventato col tempo il più importante avvenimento europeo dedicato alla musica e alla danza dell'Africa dell'Ovest; discipline che il pubblico potrà sia gustarsi come spettatore sia apprendere partecipando ai corsi ed ai laboratori che sono, se non il punto forte, di certo quello di maggior attrazione di Mama Africa.


Oltre ai corsi, ai laboratori ed ai seminari aperti al pubblico - è richiesta comunque l'iscrizione preventiva, che è possibile effettuare sul sito ufficiale di Mama Africa, www.mamaafrica.it -, il Meeting ospiterà ogni sera concerti con artisti africani ma anche non africani, all'insegna della commistione fra la musica e l'arte africana con quelle mediterranee, sudamericane ed europee. Come sempre avranno inoltre luogo una serie di incontri, dibattiti e conferenze dedicate ai temi dell'integrazione, della solidarietà e dell'intercultura cui parteciperanno quest'anno, fra gli altri, la neo-eletta presidente nazionale dell'Arci Francesca Chiavacci ed i sindaci di Carrara e Massa, Angelo Zubbani e Alessandro Volpi.

A completare il quadro c'è poi la parte relativa all'accoglienza del pubblico, con l'allestimento di un'area campeggio, per permettere a chi lo volesse di seguire comodamente tutti gli eventi di tutte le giornate del Meeting, e di punti di ristoro con specialità della cucina africana.

Una sintesi dettagliata degli avvenimenti in programma nei sette giorni di Mama Africa ce lo ha fatto proprio l'ideatore della manifestazione, Francesco "Chico" Rossi, intervistato dalla nostra Francesca Ghio. Durante la chiacchierata "Chico" ci ha anche raccontato la genesi del festival e come questo sia progressivamente diventato un evento molto atteso dalla gente di Lunigiana, ormai abituata e ben felice di ospitare ogni anno la numerosa e rumorosa "combriccola" di Mama Africa!

Qui di seguito trovate l'intervista.


ASCOLTA // SCARICA
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Francesco Chico Rossi Mama Africa 2014.mp3)L'intervista col direttore artistico di Mama Africa, Francesco Chico RossiAscolta o scarica il file9842 Kb
 
L'Africa protagonista di Con-Vivere 2014
Scritto da Redazione    Domenica 20 Luglio 2014 16:47    PDF Stampa E-mail
Notizie - Cultura

"Africa, il cuore del pianeta" è il titolo della IX edizione di Con-Vivere, il festival culturale carrarese di fine estate promosso ed organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara in collaborazione col Comune di Carrara.

Il 5, 6 e 7 settembre prossimi le strade e le piazze carraresi ospiteranno un totale di circa 70 appuntamenti con incontri, dibattiti, conferenze e spettacoli sul "Continente Nero", che verrà esaminato sotto molteplici aspetti: dall'antropologia alla genetica, dalla politica all'economia, dalla letteratura al cinema, dalla musica alla gastronomia.

Per farlo saranno coinvolti come sempre docenti universitari, scienziati, giornalisti, esperti di settore, politici, artisti e critici letterari. Ad aprire il festival, venerdì 5 settembre, saranno Giobbe Covatta e Walter Veltroni, che interverranno su alcuni aspetti legati alla loro personale esperienza riguardante l'Africa, il primo su povertà e sostenibilità ambientale, il secondo su politica ed economia. Fra gli altri nomi attesi nella tre giorni di Con-Vivere quelli del docente di genetica ed antropologia Francesco Cavalli-Sforza, l'antropologo Francesco Remotti, la scrittrice e critica letteraria Nadia Fusini, lo storico Nicola Labanca e molti altri ancora. Non mancheranno le riflessioni su uno dei temi di più stretta e drammatica attualità, quello dei migranti africani, con gli interventi di Mons. Giancarlo Perego, direttore della Fondazione Migrantes, e di Igiaba Scego, scrittrice italiana di origine somala, prima "figlia di migranti" ad aver vinto un premio letterario internazionale (Premio Mondello 2011).

Per quel che riguarda la sezione artistica, l'ospite di maggior richiamo sarà la cantante del Benin ed ambasciatrice Unicef Angelique Kidjo, protagonista del concerto di fine festival nella serata di domenica 7 settembre. Alcune mostre e concerti saranno ospitati dalla città di Massa, che verrà dunque coinvolta per la prima volta nel festival.

Durante l'anteprima di Con-Vivere 2014, che si è tenuta venerdì 11 luglio in Palazzo Binelli a Carrara abbiamo raggiunto ai nostri microfoni il direttore scientifico e la direttrice organizzativa di Con-Vivere, il prof. Remo Bodei e la dott.ssa Emuanuela Mazzi, che ci hanno offerto una dettagliata sintesi dei programmi scientifici ed artistici di questa edizione 2014. Oltre alle loro interviste, qui di seguito, trovate anche quelle con il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara Alberto Pincione e con l'assessore alla cultura del Comune di Carrara Giovanna Bernardini, che si sono invece soffermati sugli aspetti organizzativi e finanziari della manifestazione.

Ulteriori dettagli su Con-Vivere 2014 "Africa, il cuore del pianeta" sono disponibili sul sito www.con-vivere.it .





ASCOLTA // SCARICA
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Alberto Pincione ConVivere2014.mp3)Il presidente della Fondazione CRC, avv. Alberto PincioneAscolta o scarica l'intervista1086 Kb
Scarica questo file (Emanuela Mazzi ConVivere2014.mp3)La direttrice organizzativa di Con-Vivere, dott.ssa Emanuela MazziAscolta o scarica l'intervista891 Kb
Scarica questo file (Giovanna Bernardini ConVivere2014.mp3)L'assessore alla cultura del Comune di Carrara, dott.ssa Giovanna BernardiniAscolta o scarica l'intervista1150 Kb
Scarica questo file (Remo Bodei ConVivere2014.mp3)Il direttore scientifico di Con-Vivere, prof. Remo BodeiAscolta o scarica l'intervista2070 Kb
 
Festival Lunatica, al via la XX edizione
Scritto da Redazione    Lunedì 14 Luglio 2014 18:03    PDF Stampa E-mail
Notizie - Cultura

Torna dal 17 luglio al 3 agosto Lunatica, il festival itinerante promosso ed organizzato dalla Provincia di Massa-Carrara che, nonostante le note difficoltà politico-economiche, proporrà al pubblico una ventesima edizione particolarmente ricca, con 38 eventi distribuiti in 18 serate che coinvolgeranno tutto il territorio provinciale con musica, danza e teatro.

Molte le collaborazioni con diversi festival, fra cui il Festival Gaber. Sarà proprio una serata organizzata assieme alla Fondazione Giorgio Gaber ad aprire Lunatica, giovedì 17 luglio al Palazzo Ducale di Massa col concerto "Il signor G e l'amore" di Rossana Casale. Fra le altre manifestazioni coinvolte anche il Mama Africa Meeting di Villafranca in Lunigiana, il progetto Ri-flettere, Le notti dell'archeologia e Cantieri Aperti. Questo insieme di collaborazioni, unito con la diversità di generi artistici che da sempre Lunatica propone, hanno portato gli organizzatori a definire "alchemica" questa edizione 2014.

Oltre ad artisti di fama nazionale come la già citata Rossana Casale, Stefano Bollani, Ascanio Celestini, Mario Perrotta, Nada, Bobo Rondelli ed altri, un grande spazio sarà riservato a produzioni di artisti locali grazie al progetto "Made in Massa-Carrara". Altro tratto distintivo di quest'anno sarà il potenziamento di "Lunatica 2.0", il festival sui social network. Il pubblico potrà infatti seguire, vivere e condividere le emozioni di Lunatica su Facebook, Twitter ed Instagram grazie all'hashtag #Lunaticando. Su Instagram, inoltre, sarà possibile partecipare ad un challenge fotografico; le foto più significative ritraenti i luoghi, gli eventi e le piazze del festival verranno poi esposte  nelle sale di Villa Cuturi a Marina di Massa.

Hanno collaborato all'organizzazione anche Regione Toscana e Fondazione Toscana Spettacolo. Per il programma completo del festival vi rimandiamo al sito ufficiale www.lunaticafestival.com .

Qui di seguito vi proponiamo l'intervista che abbiamo realizzato con la direttrice artistica di Lunatica, la dott.ssa Marina Babboni.



ASCOLTA // SCARICA
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Marina Babboni, direttrice artistica Lunatica.mp3)L'intervista con la direttrice artistica Marina BabboniAscolta o scarica il file1691 Kb
 
"Robert Capa. Retrospective"
Scritto da Redazione    Giovedì 10 Luglio 2014 17:54    PDF Stampa E-mail
Notizie - Cultura

Endre Friedmann nasce a Budapest il 22 ottobre del 1913. A causa delle propaganda nazista lui, di origine ebraica, sarà costretto ad emigrare dapprima in Francia e successivamente negli Stati Uniti, dove assumerà lo pseudonimo con il quale tutto il mondo lo conosce come il più grande fotoreporter di guerra di sempre: Robert Capa.

Amante assoluto del suo lavoro, desideroso di raccontare gli attimi più drammatici delle tante guerre da lui seguite in prima persona e per questo sprezzante del pericolo, Capa trovò la morte proprio sul campo di battaglia, nel 1954 ad Hanoi durante la Prima Guerra d'Indocina.

Novantasette suoi scatti in bianco e nero, provenienti dai suoi reportage sulla Guerra Civile Spagnola, sull'invasione giapponese in Cina del 1938, sulla Seconda Guerra Mondiale, sul primo conflitto arabo-israeliano e, appunto, sulla Prima Guerra d'Indocina, ma anche una serie di ritratti di suoi amici e artisti tra cui Ernest Hemingway, Truman Capote, William Faulkner, Henri Matisse e Pablo Picasso, saranno esposti fino al 2 novembre prossimo al Lucca Center of Contemporary Art nella mostra antologica "Robert Capa. Retrospective".

Un vero e proprio percorso che narra non solo la professione, ma anche la vita, il pensiero e la visione del mondo di Robert Capa, come ci ha spiegato il curatore della mostra Maurizio Vanni, appassionato studioso della figura del grande fotografo.

Qui di seguito trovate un estratto dell'intervista andata in onda a Meltin Pop.


ASCOLTA // SCARICA
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Maurizio Vanni su Robert Capa.mp3)L'intervista col curatore Maurizio VanniAscolta o scarica il file6483 Kb
 
Peppe Voltarelli e Dinamitri Jazz Folklore a Carrara
Scritto da Redazione    Mercoledì 09 Luglio 2014 10:25    PDF Stampa E-mail
Notizie - Cultura

concerti_carraraIl folk rock di Peppe Voltarelli e il jazz di matrice africana della Dinamitri Jazz Folklore in concerto gratuito per due serate di musica, il 16 e il 17 luglio, nella bella cornice di Piazza 27 aprile a Carrara.

Oltre alla musica, troveremo le anticipazioni di due importanti appuntamenti estivi: il 16 luglio sarà la volta di Fino al Cuore della Rivolta, il Festival della Resistenza di Fosdinovo, arrivato alla decima edizione, e il 17 ci sarà l'anteprima del Meeting Mama Africa, che quest'anno si terrà a Villafranca in Lunigiana.

Le serate sono organizzate dal Comune di Carrara in collaborazione con Contatto Radio - Popolare Network e Arci Massa Carrara.


 


Pagina 10 di 37

CONTATTO RADIO

Sede legale, amministrazione, redazione e studi:
Via Loris Giorgi 3 - 54033 - Carrara (MS) - ITALY

Materiale promo audio e riviste:
c.a: Simone Lazzaroni

Telefoni: (+39) 0585 777625